Opere Segno

Le nostre Opere segno si concretizzano attraverso i Centri Zonali.  Queste strutture sono deputate a fare da raccordo tra la Caritas diocesana  e le varie espressioni caritative del nostro territorio. In primis le comunità parrocchiali e poi le istituzioni, il terzo settore e quanti desiderano vivere un'eperienza di aiuto ai

poveri. I Centri Zonali si fanno promotori di opere caritative ad ampio raggio, offrendo percorsi di sostegno per i diversi disagi della povertà secondo i modelli proposti dalla Caritas diocesana.

I centri pastorali hanno il compito di:

  • Aiutare tutti a farsi sempre più prossimi alle situazioni di povertà e ad assumere scelte di responsabilità nel servizio comunitario ai poveri;

  • Essere catalizzatori di una sempre più consapevole e attenta cultura della solidarietà e soprattutto essere stimolo ad una maggiore presa in carico delle situazioni di povertà e di disagio sociale da parte dei soggetti pubblici e privati presenti sul nostro territorio;

    • Coordinare le attività caritative “avvicinando” gradualmente e in maniera più organica, in una prospettiva di sussidiarietà concreta, le Caritas parrocchiali ai vari territori generando una logica d’insieme che veda insieme istituzioni, chiesa e territorio;

    I centri si propongono come luogo di incontro e confronto, con gli uomini del nostro tempo per sperimentare e proporre forme di ascolto, osservazione e condivisione attraverso cui la Caritas, leggendo le gioie e le speranze, può sulla scia del Buon Samaritano - “vedendo quell’uomo mezzo morto si fece vicino gli fasciò le ferite e lo portò in una locanda e chiese all’oste di curarlo no al suo ritorno” (Lc 10,29-37) - , farsi vicino all’uomo ed esercitare il suo compito di animazione per educare alla fede attraverso la testimonianza della carità.